Contact » (+39) 0434 79214 - Mobile (+39) 345 10 32095

Chardonnay - Friuli DOC Grave

Nome del Vino: “Chardonnay" Ca’ de Mocenigo
Tipologia / Denominazione: Chardonnay DOC Friuli Grave
Zona di Produzione: Caneva-Pordenone-Friuli
Tipologia dei terreni: Medio impasto, tendente argilloso
Tecnica di produzione: Breve sosta sulle bucce e successiva fermentazione in acciaio a temperatura controllata, affinamento sulle fecce fine per tutto l’inverno imbottigliamento a Maggio dell’annata successiva la vendemmia.
Descrizione Organolettica: Colore giallo paglierino con riflessi verdognoli. Aroma intenso caratteristico di mela Golden , banana e crosta di pane. Al palato è tipico, fresco, sapido e corrispondente all’aroma.
Temperatura di servizio: 14 T°

Il grappolo è a pigna piccola con acini sferoidali a buccia spessa.
A maturazione avanzata ha un colore simpaticamente ambrato. Il vino che si ottiene può essere indicato per la produzione di ottimi spumanti o, come in questo caso, di pregiati vini tranquilli. Il profumo ricorda la mela Golden, la frutta in genere. Il sapore è generalmente ricco di sensazioni che riportano alla frutta avvertita dall’olfatto, l’acidità è gradevole.
L’insieme è quindi gratificante al palato e i riferimenti agli abbinamenti gastronomici sono numerosi.
pdfScheda tecnica

Friulano - Friuli DOC Grave

Nome del Vino: “Sauvignon" Ca’ de Mocenigo 
Tipologia / Denominazione: Friulano Doc Friuli Grave
Zona di Produzione: San Quirino
Tipologia dei terreni: Ghiaiosi
Tecnica di produzione: Breve macerazione sulle bucce e soffice pressatura, fermentazione in acciaio a temperatura controllata e sosta sulle fecce nobili sino alla primavera successiva.
Descrizione Organolettica: Colore giallo paglierino con riflessi verdognoli. Profumo netto, molto tipico, delicate note di salvia, peperone, citronella, ananas nell'evoluzione.
Temperatura di servizio: 8-10 T°

Principe dei vini aromatici Friulani, dal colore giallo paglierino con riflessi verdognoli.
Dal profumo netto, molto tipico, nel quale ritroviamo delicate note di salvia, peperone, citronella, ananas nell'evoluzione.
In bocca particolarmente equilibrato, asciutto, buon corpo e acidità, minerale e una buona perfetta corrispondenza tra gusto e profumo.
Servito fresco, 8-10T, ottimo come aperitivo, antipasti di mare e pesce con salse, ideale con gli asparagi.

pdfScheda tecnica

Pinot Grigio - Friuli DOC Grave

Nome del Vino: “Pinot Grigio" Ca’ de Mocenigo
Tipologia / Denominazione: Pinot Grigio DOC Friuli Grave
Zona di Produzione: Caneva-Pordenone-Friuli
Tipologia dei terreni: Medio impasto, tendente argilloso
Tecnica di produzione: Breve sosta sulle bucce e fermentazione in acciaio a temperatura controllata a 16 T°,sosta in acciaio fino a Marzo sulle fecce nobili, imbottigliamento prima dell’estate successiva.
Descrizione Organolettica: Vino bianco con riflessi giallo, dorati, ramati. Aroma intenso, fruttato con sentori di pera, mela, crosta di pane. In bocca è fine,fresco, sapido, armonico rispetta le stesse sensazioni olfattive.
Temperatura di servizio: 14 T°

Il grappolo del Pinot Grigio è una pigna di piccole dimensioni, con acini compatti di forma ovale, del colore grigio caratteristico.
Se la vinificazione è condotta con la tecnica della macerazione pellicolare si ottengono vini di colore ramato; viceversa, con la separazione immediata dalle bucce i vini risultano di colore paglierino carico.
È generalmente preferito il secondo modo di operare.
In questo caso infatti, si ottengono prodotti più raffinati, più fruttati ed eleganti, più a lungo stabili nel tempo.
Sicuramente con il sistema “in ramato” si ottengono vini più robusti e bouquet pungenti, che ovviamente pretendono “amatori veri”.
Abbiamo dato la preferenza al secondo modo di vinificare per i consensi di un pubblico internazionale: infatti il vino appassiona per il suo fruttato, per il suo sapore equilibrato e rotondo, per la sua piacevolezza generale.
pdfScheda tecnica

manzoni bianco

Nome del Vino: “Manzoni Bianco" Ca’ de Mocenigo
Tipologia / Denominazione: Manzoni Bianco IGT Venezia Giulia
Zona di Produzione: Caneva-Pordenone-Friuli
Tipologia dei terreni: Medio impasto, tendente argilloso
Tecnica di produzione: Breve sosta sulle bucce e fermentazione in acciaio a temperatura controllata, 16T°,sosta sulle fecce nobili per 4 mesi ed imbottigliamento alla fine di Maggio
Descrizione Organolettica: Vino bianco con riflessi giallo paglierino intenso,aroma caratteristico, floreale, finemente aromatico, al palato il Manzoni è sapido, equilibrata acidità, giustamente corposo, minerale, persistente.
Temperatura di servizio: 14 T°

È uno degli incroci più riusciti del professor Manzoni: Riesling è il padre, Pinot Bianco è la madre. La vite è una delle ultime a dare spinta alle gemme, è una delle prime ad essere vendemmiata. Il grappolo è piccolo, ha buccia spessa, polpa aromatica. Il profumo del vino che si ottiene ha molti riferimenti al regno vegetale, vuoi alla frutta, ma più spesso note aromatiche dei crisantemi o piccoli frutti del sottobosco.
Va fatto notare che in ogni annata il vino è quasi sempre in perfetto equilibrio alcole-acidità-glicerolo, proprio perché il ciclo vegetativo è molto breve, e fattori di esterna influenza (temperatura, insolazione, pioggia) non riescono a snaturare la composizione del mosto.
Il vino è proponibile praticamente per ogni cibo e bevanda; naturalmente per ogni piatto a base di pesce, anche per altri desinari pur importanti.

pdfScheda tecnica